La vita è un tram (che se ne va)

Ebbene sì, è arrivato il momento di ascoltare La vita è un tram , il brano che avete già avuto occasione di scoprire in versione Tram Tap Cut!

E per voi, oggi l’anteprima della canzone contenuta nell’Album 6comeNoi, interpretata da Jacopo Siccardi | Luigi!
Ascoltatela qui:

Luigi | Jacopo Siccardi

Luigi:
“Come butta ragazzi? Il mio nome é Luigi Restagno, Lu per gli amici. Vivo in un condominio giù alla Falchera e il parco è il mio territorio (guai entrarci senza il mio permesso). Sono fidanzato con Bambola e, anche se non lo ammetterò mai davanti a nessuno, ne sono davvero innamorato (se uno solo di voi prova a dirglielo o a raccontare in giro questa cosa dovrà vedersela con me!). I miei amici sono Capoccia, quella stordita di Palace, Fela, che anche se non sembra troppo sveglio è un tipo a posto, e quell’imbranato di Andrea che passa tutto il tempo sui libri e porta quel ridicolo paio di occhiali. Certo, sono tutti un po’ scapestrati, a parte la mia bella Bambola, ma dopo tutto sono i miei amici, la mia truppa, mi sentirei solo se non li avessi intorno. Per questo permetto loro di venire nel MIO parco. Abbiamo anche fatto una colletta per comperare una radio da portarci sempre dietro, l’ho trovata da un tizio che ho conosciuto vicino ai Murazzi, uno che vende cianfrusaglie di seconda mano e smercia l’erba che coltivo nel sottoscala di casa mia (spero che mio padre non legga sta roba sennò mi ammazza).

Jacopo Siccardi:
“Salve a tutti! Sono Jacopo e mi sto diplomando all’Accademia dello Spettacolo di Torino. Ho praticato scherma per dodici anni e frequentato il liceo Scientifico Informatico Marie Curie di Pinerolo. Dopo l’esame di maturità mi sono reso conto che quella non era la mia strada. Mi sono avvicinato all’Accademia per il canto, ma dopo due anni anche danza e recitazione mi hanno appassionato.
Luigi, il mio personaggio, è un ribelle ma non un bulletto qualunque. Il suo atteggiamento e il suo carattere scontroso sono dovuti in parte all’educazione severa e rigida dei suoi (sua madre è una maestra delle medie mentre suo padre è un impiegato al catasto) ed in parte al timore di non essere all’altezza delle aspettative delle persone che gli vogliono bene. È proprio questa paura nascosta che porta Luigi ad assumere un atteggiamento aggressivo di difesa nei confronti delle persone che lo circondano. Grazie ad Andrea, all’amore per Bambola e ad un aiuto diciamo ‘provvidenziale’ riuscirà a leggere in se stesso, a vincere le sue angosce e a riconoscere i suoi errori.

La vita è un tram (che se ne va)

Da oggi on line il primo videoclip di 6comeNoi!

La vita è un tram (che se ne va)

Versione Tram-tap cut

Protagonisti: Andrea e…la Provvidenza!

E con questo inauguriamo anche il canale Vimeo! 6comeNoi, dove potrete vedere in HD tutti i videoclip!

https://vimeo.com/channels/379958

Nella lotta tra il Caso e il Destino, da che parte stai?

Tra le colline di Castellinaldo

Loro sono 6 ragazzi normalissimi, 6 come noi, alle prese con la vita di tutti i giorni. Quando cresci in periferia, la vita non ha molto da offrirti, da lì non passa il tram che ti porta dritto dove vorresti andare, e quindi loro provano a cantare e ballare, per esprimersi, per crearsi un’alternativa, o per illudersi che ne esista una.

Cosa succederebbe se in quel momento arrivasse una ragazza misteriosa con il potere di cambiare le cose? Lei si presenta come la figlia di un impresario teatrale, e li invita a fare una prova nel suo teatro. Il gruppo accetta e la segue, per risparmiarsi un altro noioso pomeriggio passato tra una panchina e un’altalena arrugginita.
Ma quando arrivano in teatro, sorpresa: la sala è gremita, c’è uno spettacolo che deve incominciare.

Intrappolati, spaventati, ma anche un po’ divertiti, i 6 accettano la sfida quasi per scherzo. Non immaginano nemmeno cosa li aspetta.
Sul palco ci sono 6 sedie per bambini e centinaia di cappelli di ogni forma, epoca e colore. Quella che in apparenza dev’essere una rievocazione della vita di un certo Fratel Luigi, si trasforma ben presto in un’esperienza che cambierà le loro vite per sempre, mettendoli di fronte a scelte che li obbligheranno a crescere, in diretta, sul palcoscenico, a ritmo di musica.