6comeNoi al Teatro Carignano: le prime foto!

Un’anteprima in grande stile per 6comeNoi a Torino, nella prestigiosa cornice del Teatro Carignano martedì 2 ottobre. In attesa della prossima data della tournée, gli autori e il cast del Musical hanno voluto regalare ad un parterre d’eccezione due brani in esclusiva: la struggente “Vorrei che fosse amore”, in versione unplugged con l’arrangiamento inedito del compositore Paolo Gambino, che ha accompagnato dal vivo l’interpretazione di Teresa Lepore e Jacopo Siccardi, e la travolgente “Oggi ho solo te”, interpretata da Giulia Dascoli ed Eugenio Fea, con il gran finale che ha visto in scena tutto il cast!

La serata, organizzata dall’Associazione Culturale Turin per la presentazione del secondo numero della rivista di Storia e Storie della Città, ha visto amministratori locali di ieri e di oggi a confronto sul tema della Torino degli anni Settanta, epoca in cui l’opera di Fratel Luigi al Cottolengo giungeva al suo apice. Mattatore dell’incontro è stato Carlìn Petrini, patron di Slow Food. Ha portato un bellissimo ricordo del padre anche Carlotta Fruttero, primogenita dell’autore, insieme con Lucentini, de “La Donna della Domenica”.

Per voi una prima carrellata di immagini, a cura di Carlo Avataneo!

Le nostre canzoni come non le avete mai sentite!

Manca pochissimo al ritorno in scena di 6comeNoi!

Per la presentazione del progetto al Teatro Carignano di Torino, martedì 2 ottobre alle ore 21, abbiamo pensato ad uno spettacolo inedito e assolutamente da non perdere! Le canzoni di 6comeNoi infatti verranno eseguite con l’accompagnamento musicale dal vivo di Paolo Gambino! E non mancheranno le sorprese…

Non perdetevi questa occasione per scoprire lo spettacolo nella sua anteprima torinese e per godervi le splendide canzoni di Tiziano Gaia e Paolo Gambino in versione unplugged e in un’atmosfera davvero unica!

Vi ricordiamo che saremo ospiti di Turin, la rivista di Storia e Storie della Città.
La serata sarà condotta da Carlo Petrini e conterà presenze illustri, tra le quali il sindaco di Torino, Piero Fassino e l’ex primo cittadino Diego Novelli.

Teatro Carignano, martedì 2 ottobre 2012 ore 21. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

6comeNoi al Teatro Carignano!

Avevamo annunciato grandi novità ed ecco la prima: si parlerà di 6comeNoi al Teatro Carignano di Torino, martedì 2 ottobre alle ore 21!
L’occasione sarà la presentazione di Turin, la rivista di Storia e Storie della Città, che nel suo secondo numero, dedicato agli anni Settanta, parlerà anche della vita e delle opere di Fratel Luigi.
La serata sarà condotta da Carlo Petrini e conterà presenze illustri, tra le quali il sindaco di Torino, Piero Fassino e l’ex primo cittadino Diego Novelli, ma anche Maria Carla Fruttero, figlia dell’autore della Donna della Domenica e di tante altre opere indimenticate.
La serata è ad ingresso libero fino ad esaurimento posti. A presto con i dettagli sul programma dell’evento e tante altre notizie!

Nella lotta tra il Caso e il Destino, da che parte stai?

Tra le colline di Castellinaldo

Loro sono 6 ragazzi normalissimi, 6 come noi, alle prese con la vita di tutti i giorni. Quando cresci in periferia, la vita non ha molto da offrirti, da lì non passa il tram che ti porta dritto dove vorresti andare, e quindi loro provano a cantare e ballare, per esprimersi, per crearsi un’alternativa, o per illudersi che ne esista una.

Cosa succederebbe se in quel momento arrivasse una ragazza misteriosa con il potere di cambiare le cose? Lei si presenta come la figlia di un impresario teatrale, e li invita a fare una prova nel suo teatro. Il gruppo accetta e la segue, per risparmiarsi un altro noioso pomeriggio passato tra una panchina e un’altalena arrugginita.
Ma quando arrivano in teatro, sorpresa: la sala è gremita, c’è uno spettacolo che deve incominciare.

Intrappolati, spaventati, ma anche un po’ divertiti, i 6 accettano la sfida quasi per scherzo. Non immaginano nemmeno cosa li aspetta.
Sul palco ci sono 6 sedie per bambini e centinaia di cappelli di ogni forma, epoca e colore. Quella che in apparenza dev’essere una rievocazione della vita di un certo Fratel Luigi, si trasforma ben presto in un’esperienza che cambierà le loro vite per sempre, mettendoli di fronte a scelte che li obbligheranno a crescere, in diretta, sul palcoscenico, a ritmo di musica.