6comeNoi: cronaca di un successo!

In evidenza

L'applauso finale

L’applauso finale

Rimarrà indelebile, sia per gli spettatori che per il cast, il ricordo del gran finale di 6comeNoi. Il musical ha chiuso la sua tournée regionale con successo straordinario, nella data del 29 giugno a Carmagnola.
Una città che si è mobilitata per far proseguire l’avventura di 6comeNoi: chi per trovare gli Sponsor, chi contribuendo con il proprio lavoro e le proprie energie, ad esempio regalando la grafica e la pubblicità, organizzando il ristoro degli attori durante le prove o provvedendo al loro trasporto. Tantissimi carmagnolesi poi hanno sostenuto l’iniziativa acquistando i biglietti in prevendita.
Carmagnola ha voluto regalarsi il musical anche senza avere la disponibilità di un teatro adatto. Ma si è fatta di necessità virtù, con un allestimento nuovo, nei grandi e insoliti spazi del Palazzetto dello sport. Il pubblico debordante, di ogni età, ha stabilito fin dall’inizio una viva corrispondenza emozionale con i giovani attori, quasi trascinandoli a esprimere il meglio di sé: recitazione convincente, ritmo incalzante, musiche e canti che facevano ballare sulle sedie persino suore già di una certa età, una regia che ha sapientemente miscelato cinema e teatro, coreografie gradevolissime, splendide luci.
Un trionfo sottolineato da numerosi e scroscianti applausi, il bis richiesto per ben due volte, prima che il cast regalasse un’altra sorpresa, lasciando la scena sulle note di “Get Lucky”, il tormentone dell’estate.
Il pubblico ha lasciato il luogo dello spettacolo con la gioiosa espressione di chi aveva trascorso una serata ben diversa dalle solite e a lungo in tanti si sono fermati a commentare sul piazzale.
Per tutti, il commento di una bambina di 10 anni: “Mi è piaciuto questo musical, mi è piaciuto! Sono rimasta per due ore con la bocca aperta per non perdere una parola. Ed ero tanto emozionata che mi sentivo il cuore battere in gola”.
E verso la mezzanotte, gli attori hanno ricevuto la calorosa accoglienza degli Alpini carmagnolesi, che hanno preparato per loro una cena a base di buon cibo, vino del Roero e amicizia riconoscente, quali loro soltanto sanno offrire. Lo ha dimostrato il fatto che in diversi si sono presentati al Palazzetto dello Sport con la divisa della Protezione civile e il cappello alpino in testa, per il servizio d’ordine ma soprattutto in onore di Andrea Bordino, alpino in Russia, diventato fratel Luigi del Cottolengo e, proprio in questi giorni, dichiarato beato dal Vaticano.
Una bella storia carmagnolese e una gran buona notizia per tutto il mondo culturale: il pubblico ha ancora voglia di spettacoli di qualità, che parlino di valori autentici, e mettendo insieme le forze si possono superare ostacoli che sembravano insormontabili!

6comeNoi: lettera di uno spettatore…d’eccezione!

In evidenza

6comeNoi - getting into charachters

6comeNoi – getting into charachters

Ciao a tutti! Reduci dall’entusiasmante tournée di 6comeNoi, nel mese di maggio, riportiamo una lettera che ci ha riempiti di orgoglio: è stata scritta da Francesco Rizzati, noto regista carmagnolese che ha un’esperienza teatrale pluridecennale.
Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti coloro che ci hanno accompagnati in questa bellissima avventura, che si sono soffermati sulle pagine del nostro blog o dei social network per lasciarci un pensiero, un’opinione.

…Ci sarà un seguito? Noi ci crediamo!

Ecco la lettera di Francesco Rizzati.

[…]Cosa mi aspettavo? Uno spettacolo dignitoso, realizzato con molta buona volontà e scarsi mezzi, come quelli che facciamo noi, in genere. E invece…

Ho visto uno spettacolo magnifico, professionale, ricco, ma ciò che più conta: uno spettacolo che mi ha toccato il cuore. Bellissimo, ma non come possono essere belli i nostri spettacoli amatoriali, pur non disprezzabili. No, bello in assoluto. Bella l’idea, bella la realizzazione con attori e ballerini sul palco e filmati che interagiscono, belle le canzoni, belle le voci dei giovani attori, belle le loro interpretazioni, belle, anche se non troppo elaborate, le coreografie, belle le tante, splendide luci, bella… bellissima la regia. E bello il significato profondo dell’opera. Ho sorriso, ho gioito, mi sono commosso. E tutti i presenti, con me. Siamo usciti dal Politeama raggianti, felici di esserci stati. Io credevo di fare un piacere ad Alessandro andando a vedere lo spettacolo, invece è stato lui, la sua compagnia (e la Provvidenza) a fare un piacere a me ed a regalarmi una serata di felicità piena.

Perché vi racconto tutto questo? Perché, dopo aver visto lo spettacolo, non mi so dar pace al pensiero che ha potuto essere replicato solo cinque volte, di cui l’ultima ieri sera, poi dovrà essere accantonato. Se non si trova un distributore non si rientra nei costi e… non si può replicare a lungo, sempre in perdita. Che peccato!

Sarebbe bello se lo spettacolo potesse essere replicato a Carmagnola. Credetemi: ne varrebbe la pena. Butto il sasso nello stagno: chissà che non arrivi un aiuto, una risposta.

La recensione di Miguel

6comeNoi è un progetto ormai senza confini! Aumenta il nostro pubblico anche dall’America latina. Oggi vi proponiamo la recensione di Miguel, un nostro “appassionato” spettatore che attraverserà mezzo mondo pur di essere presente alle date del debutto di Castellinaldo, 7 e 8 settembre…non perdetevelo!

6comeNoi sempre più internazionale!

In omaggio a voi che ci seguite sempre più numerosi, anche dall’estero, la video recensione del nostro primo spettatore giapponese! Fateci sapere cosa ne pensate!

Guarda anche le altre recensioni di 6comeNoi!

Le videorecensioni di 6comeNoi: il Gianca

In attesa della recensione del Musical in TV, ne postiamo una ben piu’ autorevole: quella del Gianca…

Appuntamento tra qualche ora per scoprire una nuova canzone dell’album 6comeNoi…e il profilo del nostro penultimo personaggio!