6comeNoi in DVD!

In evidenza

6comeNoi in DVD!

6comeNoi in DVD!

A un anno dall’inizio della splendida avventura di 6comeNoi, esce il DVD che racconta il debutto del Musical su Fratel Luigi, a Castellinaldo!


6comeNoi – il fantastico Musical su Fratel Luigi – live in castellinaldo

E’ in distribuzione a Torino, presso la Postulazione per la causa di beatificazione di Fratel Luigi Bordino

info organizzazione.6comenoi@gmail.com

+39 377 32 20 440

prezzo 15 euro

Le nostre canzoni come non le avete mai sentite!

Manca pochissimo al ritorno in scena di 6comeNoi!

Per la presentazione del progetto al Teatro Carignano di Torino, martedì 2 ottobre alle ore 21, abbiamo pensato ad uno spettacolo inedito e assolutamente da non perdere! Le canzoni di 6comeNoi infatti verranno eseguite con l’accompagnamento musicale dal vivo di Paolo Gambino! E non mancheranno le sorprese…

Non perdetevi questa occasione per scoprire lo spettacolo nella sua anteprima torinese e per godervi le splendide canzoni di Tiziano Gaia e Paolo Gambino in versione unplugged e in un’atmosfera davvero unica!

Vi ricordiamo che saremo ospiti di Turin, la rivista di Storia e Storie della Città.
La serata sarà condotta da Carlo Petrini e conterà presenze illustri, tra le quali il sindaco di Torino, Piero Fassino e l’ex primo cittadino Diego Novelli.

Teatro Carignano, martedì 2 ottobre 2012 ore 21. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

6comeNoi al Teatro Carignano!

Avevamo annunciato grandi novità ed ecco la prima: si parlerà di 6comeNoi al Teatro Carignano di Torino, martedì 2 ottobre alle ore 21!
L’occasione sarà la presentazione di Turin, la rivista di Storia e Storie della Città, che nel suo secondo numero, dedicato agli anni Settanta, parlerà anche della vita e delle opere di Fratel Luigi.
La serata sarà condotta da Carlo Petrini e conterà presenze illustri, tra le quali il sindaco di Torino, Piero Fassino e l’ex primo cittadino Diego Novelli, ma anche Maria Carla Fruttero, figlia dell’autore della Donna della Domenica e di tante altre opere indimenticate.
La serata è ad ingresso libero fino ad esaurimento posti. A presto con i dettagli sul programma dell’evento e tante altre notizie!

6comeNoi su Radio Veronica One – Il podcast!

L’intera puntata del Magazine di Viva la Gente, il programma di Marina Greco su Radio Veronica One, è stata dedicata a 6comeNoi!

Ascolta l’intervista ad Alessandro Avataneo e, in anteprima assoluta, La tua mano chiusa, interpretata da Valentina Marciano!

“Un eroe della carità”

Con la Celebrazione eucaristica di fronte a 500 pellegrini, ha preso il via a Castellinaldo la settimana di celebrazioni per il 90° della nascita e il 35° della scomparsa di Fratel Luigi (Andrea Bordino).

La messa è stata officiata dal Vescovo di Alba Mons. Giacomo Lanzetti con il parroco di Castellinaldo, don Giuseppe Capello.
Al termine della giornata è stata scoperta la targa dedicata a Fratel Luigi, al Pilone della Consolata, nell’ambito delle manifestazioni per il castellinaldese dell’anno, promosse dall’Associazione culturale Castrum Aynaldi.

E’ stata l’occasione per inaugurare la Mostra che raccoglie le testimonianze su Fratel Luigi e per presentare il Musical 6comeNoi.
In fotografia vedete anche le T-shirt dei nostri protagonisti!

Manca poco al debutto…

6comeNoi al Tgr del Piemonte – il video

Per chi di voi l’avesse perso, pubblichiamo l’annuncio del debutto di 6comeNoi a Castellinaldo il 7 e 8 settembre. Il video è stato trasmesso dalla Rai nell’edizione delle 19,30 del 23 agosto 2012. Buona visione!

Di seguito invece il video di La vita è un Tram (che se ne va) Tram Tap Cut, in versione integrale, realizzato dal nostro regista, Alessandro Avataneo!

La vita è un tram (che se ne va)

Ebbene sì, è arrivato il momento di ascoltare La vita è un tram , il brano che avete già avuto occasione di scoprire in versione Tram Tap Cut!

E per voi, oggi l’anteprima della canzone contenuta nell’Album 6comeNoi, interpretata da Jacopo Siccardi | Luigi!
Ascoltatela qui:

Luigi | Jacopo Siccardi

Luigi:
“Come butta ragazzi? Il mio nome é Luigi Restagno, Lu per gli amici. Vivo in un condominio giù alla Falchera e il parco è il mio territorio (guai entrarci senza il mio permesso). Sono fidanzato con Bambola e, anche se non lo ammetterò mai davanti a nessuno, ne sono davvero innamorato (se uno solo di voi prova a dirglielo o a raccontare in giro questa cosa dovrà vedersela con me!). I miei amici sono Capoccia, quella stordita di Palace, Fela, che anche se non sembra troppo sveglio è un tipo a posto, e quell’imbranato di Andrea che passa tutto il tempo sui libri e porta quel ridicolo paio di occhiali. Certo, sono tutti un po’ scapestrati, a parte la mia bella Bambola, ma dopo tutto sono i miei amici, la mia truppa, mi sentirei solo se non li avessi intorno. Per questo permetto loro di venire nel MIO parco. Abbiamo anche fatto una colletta per comperare una radio da portarci sempre dietro, l’ho trovata da un tizio che ho conosciuto vicino ai Murazzi, uno che vende cianfrusaglie di seconda mano e smercia l’erba che coltivo nel sottoscala di casa mia (spero che mio padre non legga sta roba sennò mi ammazza).

Jacopo Siccardi:
“Salve a tutti! Sono Jacopo e mi sto diplomando all’Accademia dello Spettacolo di Torino. Ho praticato scherma per dodici anni e frequentato il liceo Scientifico Informatico Marie Curie di Pinerolo. Dopo l’esame di maturità mi sono reso conto che quella non era la mia strada. Mi sono avvicinato all’Accademia per il canto, ma dopo due anni anche danza e recitazione mi hanno appassionato.
Luigi, il mio personaggio, è un ribelle ma non un bulletto qualunque. Il suo atteggiamento e il suo carattere scontroso sono dovuti in parte all’educazione severa e rigida dei suoi (sua madre è una maestra delle medie mentre suo padre è un impiegato al catasto) ed in parte al timore di non essere all’altezza delle aspettative delle persone che gli vogliono bene. È proprio questa paura nascosta che porta Luigi ad assumere un atteggiamento aggressivo di difesa nei confronti delle persone che lo circondano. Grazie ad Andrea, all’amore per Bambola e ad un aiuto diciamo ‘provvidenziale’ riuscirà a leggere in se stesso, a vincere le sue angosce e a riconoscere i suoi errori.