Ecco a voi…Palace!

Palace:
Al secolo Carolina Janis (come Janis Joplin) Persod, ma da tutti chiamata Palace poiché suo padre ha un locale che si chiama appunto Palace, è una ragazza con la testa fra le nuvole forse perchè non ha mai frequentato la scuola; adora: leggere i manga, i cappelli, il giallo e i fazzoletti di stoffa con cui si soffia il naso durante il periodo delle allergie.
Il suo stile di vita? “Cielo a pecorelle leva il medico di torno…no forse non era proprio così…”

Giulia Sanna:
La giovane attrice nasce nella cittadina di Iglesias il 17/09/1990 e subito di distingue per il suo talento artistico: a tre anni interpreta Pinocchio nel cortile di casa, seguono poi numerose rappresentazioni di marionette nel salotto di casa, gli anni passano e Giulia finalmente nel 2012 si diploma all’ACCADEMIA dello SPETTACOLO come Triple theatre performer.

Ecco cosa dice di 6comenoi:
” Il mio personaggio è sicuramente assieme a Luigi e Andrea quello che cresce di più, infatti da ragazza spensierata qual è all’inizio, acquista sicurezza e consapevolezza, in un certo senso mi ritrovo parecchio come artista in questo suo percorso. Spero che Palace possa divertire il pubblico, come diverte me”.

Oggi conosciamo Bambola…

Bambola | Teresa Lepore

Bambola:
“Ciao! Mi chiamo Bambola e sono la ragazza di Luigi. Vivo con i miei genitori alla Crocetta, vado a scuola, prendo bei voti e faccio contenti i miei. Nel tempo libero mi piace chiacchierare al telefono con le amiche, farmi la manicure ed uscire con il mio Luigi. Mi piace stare con lui, mi fa sentire diversa rispetto a quando sono a casa con i miei. Mi sento libera di fare ciò che voglio. E mi piace.
Il mio cambiamento più grande è la crescita interiore. Ho iniziato a guardare i miei compagni come persone reali, ma soprattutto come amici veri, non più come oggetti da maltrattare e comandare. Anche il mio rapporto con Luigi cambia, diventa più profondo, maturo e spero duraturo. Ho capito che dietro a uno sguardo si celano tante sfaccettature straordinarie, e ognuno di loro lo è”.

Teresa Lepore:
“Ciao a tuttiiiiii!!! Io sono Teresa! Sono diplomata all’Accademia dello Spettacolo e il mio sogno è quello di lavorare nel teatro, facendo musical. Mi è piaciuto molto interpretare Bambola perché in alcuni aspetti mi somiglia, in altri è il mio esatto contrario. Per esempio, l’essere sempre “la brava ragazza” agli occhi degli altri, ma con il desiderio di evadere e trasgredire le regole a volte, ma sempre mantenendo la testa sulle spalle (sia chiaro), mi accomuna con lei, mentre l’essere civetta, snob e acida (al massimo esponenziale) è una cosa che non mi appartiene per niente, ma è stato molto divertente esplorare nuove caratteristiche”.

Nella lotta tra il Caso e il Destino, da che parte stai?

Tra le colline di Castellinaldo

Loro sono 6 ragazzi normalissimi, 6 come noi, alle prese con la vita di tutti i giorni. Quando cresci in periferia, la vita non ha molto da offrirti, da lì non passa il tram che ti porta dritto dove vorresti andare, e quindi loro provano a cantare e ballare, per esprimersi, per crearsi un’alternativa, o per illudersi che ne esista una.

Cosa succederebbe se in quel momento arrivasse una ragazza misteriosa con il potere di cambiare le cose? Lei si presenta come la figlia di un impresario teatrale, e li invita a fare una prova nel suo teatro. Il gruppo accetta e la segue, per risparmiarsi un altro noioso pomeriggio passato tra una panchina e un’altalena arrugginita.
Ma quando arrivano in teatro, sorpresa: la sala è gremita, c’è uno spettacolo che deve incominciare.

Intrappolati, spaventati, ma anche un po’ divertiti, i 6 accettano la sfida quasi per scherzo. Non immaginano nemmeno cosa li aspetta.
Sul palco ci sono 6 sedie per bambini e centinaia di cappelli di ogni forma, epoca e colore. Quella che in apparenza dev’essere una rievocazione della vita di un certo Fratel Luigi, si trasforma ben presto in un’esperienza che cambierà le loro vite per sempre, mettendoli di fronte a scelte che li obbligheranno a crescere, in diretta, sul palcoscenico, a ritmo di musica.