La tua mano chiusa

La tua mano chiusa è il brano di 6comeNoi che proponiamo oggi in anteprima, accompagnato dalla presentazione dell’interprete della canzone, Valentina Marciano, alias Capoccia!

Clicca qui sotto per ascoltare La tua mano chiusa!

Ascolta anche Occhi grandi, la canzone che vi abbiamo regalato ieri, estratta dall’album 6comeNoi, presto su iTunes.

Ed ora… Capoccia | Valentina Marciano!

Capoccia | Valentina Marciano

Capoccia:
Cià! Io sono Capoccia… perché da buona napoletana ho la testa dura!
Sono figlia di genitori divorziati e mia madre mi ha mandato a Torino da mio padre sperando in qualcosa in più per me.
Ma della scuola non mi importa nulla… mi anno bocciata già tre volte! Ci vado perchè almeno così posso vedere Luigi per cui ho un debbole, anche se lui sta con Bambola, quell’oca ‘nzipeta. Quando non sono a scuola passo il tempo nell’officina di mio padre e questo spiega il mio abbigliamento poco femminile… non ci tengo a ste scemenze, so’ cresciuta dove bisogna pensare a cose più importanti per campare!
Ovviamente essendo l’unica ad avere una macchina (sono più che maggiorenne rispetto agli altri) i ragazzi del quartiere mi chiamano tutte le volte che rimangono appiedi! Vabbuò tanto non tengo niente da fare… se non fosse che poi mi devo caricare anche quello sfigato di Andrea, quella pazza di Palace e o’ nir, Fela che proprio non lo reggo!
Vivo giorno per giorno perché è così che o sempre fatto… io sono una tosta! Non ho aspettative forse perché non vedo un futuro sicuro, ma la storia di fratello Luigi e l’esperienza in teatro con gli altri ragazzi mi fanno capire che forse non è tutto così grigio nella vita e che chi ha degli obbiettivi e degli ideali in cui credere può fare davvero la differenza.

Valentina Marciano:
Ciao a tutti! Sono Valentina, diplomata all’accademia “Professione musical Italia” di Parma come performer.
Adoro stare su un palco e lasciare qualcosa a chi viene ad assistere allo spettacolo, un’emozione, una riflessione… anche una critica purché costruttiva! Come si dice…”basta che se ne parli!”.
Vivo a Torino ma proprio come il mio personaggio napoletana di origine… e forse questa è l’unica cosa che ho in comune con Capoccia, il cui carattere molto lontano da me è stato una sfida! Nella vita non sono una dura né tanto meno così aggressiva, strafottente e razzista (non do tregua al povero Fela!) e soprattutto mi vesto meglio!
Sono invece molto più vicina al personaggio che cresce, alla Capoccia che ha degli obiettivi nella vita e capisce tra l’altro quanto siano importanti i rapporti personali e le condivisioni per raggiungerli.
La cosa più divertente nell’interpretare Capoccia è stata senza dubbio guidare la Citroen “squalo” verde pisello come una vera guappa… non ne avevo mai vista una e far finta di essere a mio agio quando invece me la facevo sotto (non perché non sappia guidare ma perché il proprietario dell’auto mi avrebbe fatta a pazzettini!!!) non è stata cosa facile!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...